logo ecologico Tours per le tue vacanze in bici ed a piedi

 

 

IL CAMMINO DI SANTIAGO DI COMPOSTELA

 gli ultimi 100 km per Santiago de Compostela e con visita a Capo Finisterre

Viaggio a piedi guidato

 

Da oltre 1000 anni lo spirito di Santiago cammina per le strade di Spagna, diretto al luogo in cui arrivò nel IX secolo l'apostolo Pelagio seguendo la stella che gli indicava la tomba di San Giacomo. Oggi milioni di pellegrini, spinti dalla ricerca di conforto e dal perdono dei peccati, o dal desiderio di compiere una ricerca interiore o, più semplicemente, dal piacere di andare percorrono a piedi questi antichi sentieri e insieme a loro si mette in moto un meccanismo di scoperta dei luoghi, della storia e di se stessi.

Il percorso a piedi è guidato e continuamente segnato da frecce gialle o da piastrelle in ceramica con fondo blu e conchiglia gialla, poiché i “Peregrini” nel corso dei secoli hanno da sempre raccolto sulle spiagge galiziane le conchiglie di San Giacomo a testimonianza dell’avvenuto pellegrinaggio.

Durante questo emozionante tour attraversate villaggi con case coperte dai tipici tetti di ardesia e le loro minuscole chiesette, sentieri nei rigogliosi boschi di eucalipto e la verdeggiante campagna gallega, fonti e piccoli corsi d’acqua, dolci salite e discese per arrivare alle porte del duomo di Santiago in un viaggio materiale e spirituale che rigenera anima, mente e corpo.

Il Camino Francés è la più importante e famosa strada tra quelle che compongono il cammino di Santiago di Compostela, diventato Patrimonio dell'Umanità per l'Unesco.

 

 

 

 

 

Programma

 

1° giorno

Arrivo individuale a Santiago

Arrivo individuale a Santiago de Compostela. Raduno dei partecipanti e trasferimento con un bus riservato a Sarria da dove inizia il viaggio. Sarria, soprattutto nel Medioevo, era un importante centro di pellegrinaggio, come testimoniano il monastero di La Magdalena e le tante chiese romaniche dei dintorni. In questo luogo avete tempo per sistemare la vs. cose, cenare e chiudere gli occhi per pensare che il giorno dopo ha inizio un itinerario intenso e indimenticabile nel cuore della Spagna verso Santiago.

Pernottamento a Sarria; colazione e cena incluso

 

2° giorno 

1° tappa Sarria-Portomarín

Dopo la colazione, lasciate l’albergo e vi immettete insieme alla guida sul percorso che da Sarria vi conduce a Portomarìn. Risalite la Rua Maior e vi fermate nella chiesa di Santa Mariña a timbrare la Credenziale, un documento di viaggio dove raccogliete man mano i timbri (sellos) dei vari luoghi in cui fate tappa e che vi permettete di ottenere La “Compostela” alla fine del percorso. Avete appena iniziato il vostro viaggio, ma già c'è tanto da vedere: dalle caratteristiche insegne degli albergues, ai rifugi del pellegrino, alla chiesa parrocchiale del Salvador, alla torre dell’antica muraglia e il convento di Madalena, fondato XII secolo come ospedale dei pellegrini. Scendete, attraversate un ponte medievale e poi risalite attraverso un bosco di alberi secolari e raggiungete la Chiesa di Santiago de Barbadelo, dichiarata monumento nazionale nel 1976 ed è uno dei migliori esempi di romanico galiziano. Passate per Morgade, dove c'è solo una casa, Ferreiros, piccolo villaggio che prende il nome dai "fabbri" poiché i pellegrini potevano serrare qui il loro cavallo e Vilachá, paesino rurale di contadini dove si conservano le rovine del Monastero di Loio, culla dei Cavalieri dell'Ordine di Santiago.  Scendete infine verso il Rio Miño ed arrivate a Portomarín, cittadina dominata dalla poderosa chiesa-fortezza di San Juan. La prima tappa è terminata. Stanco e ma soddisfatto vi sistemate in camera. La sera godiamo insieme la cena.

Distanza: 23 km; pernottamento è a Portomarin; colazione e cena inclusa  

 

3° giorno 

 

2° tappa  Portomarín -  Palas de Rei

Con un augurio di “buen camino” il gruppo si prepara a partire per la seconda tappa che ci conduce a Palas de Rei, che deve il nome ad un ipotetico palazzo reale costruito nelle sue vicinanze. Lasciate Portomarín attraversando un ponte pedonale e iniziate a salire seguendo il corso della strada fino a giungere a Gonzar, poi a Castromaior, conosciuta per la sua chiesa romanica situata a lato di un piccolo ruscello, e Lameiros, dove tra querceti centenari si trova la piccola cappella di San Marcos. State per giungere a Ligonde la cui tratta fino a Palas de Rei fu protetta, dal 1184 e per i secoli successivi, dai cavalieri dell’Ordine di Santiago. L'ostello di questo paese accolse l’imperatore Carlos I e suo figlio Felipe II, i pellegrini più famosi del XVI secolo. Una particolarità della tappa è la visita al monastero di Vilar de Donas, che si raggiunge facendo una deviazione dal percorso. Questa chiesa è uno degli esempi più tipici del romanico galiziano ed intorno ad essa sono sepolti i resti di alcuni cavalieri dell’Ordine incaricati di proteggere il cammino. Prima di terminare il percorso visiti la chiesa di San Tirso, posta all’entrata di Palas de Rei e delicato esempio di architettura che fonde differenti stili, come Romanico e Neoclassico. Dopo la visita di questa chiesa, andate all’albergo e la sera cenate insieme. Domani affrontate la tappa più lunga del tuo viaggio.

Distanza: 25 km; pernottamento a Palas de Rei; colazione e cena inclusa  

 

4° giorno 

 

3° tappa Palas de Rei-Arzúa

Stamane un celebre, ma semplice, monumento al pellegrino vi augura buon cammino mentre lasciate il centro di Palas per dirigervi verso Rei- Arzúa. Il Cammino Francese abbandona Palas per il Campo dos Romeiros, tradizionale luogo d’incontro dei pellegrini, per giungere nella frazione medievale di Leboreiro. Il percorso continua attraversando piccole frazioni, boschi e il ponte medievale di Furelos, dal quale arrivi a Melide , che ospita un abbondante patrimonio religioso e artistico nel quale spicca la famosa Pulperia Ezequiel. Inoltre in questa cittadina il “Cammino Primitivo” confluisce nel “Cammino Francese”. Dopo la visita ripartite e, mescolando terra e pietra attraverso  piccole stradine tra i paesi, docili salite e discese, alternate da tratti piani, boschi di eucalipto e la verdeggiante campagna allega. Ad Arzúa il “Cammino del Nord” confluisce su quello “Francese”. Arzúa, è nota per la sua ospitalità e come la terra del formaggio, ma prima di sistemarvi in albergo per la cena e il pernottamento, visitate la chiesa di Santiago de Arzúa, un tempio parrocchiale di fattura moderna, che ospita due figure dell’Apostolo, una come pellegrino e l’altra come matamoros (“ammazzasaraceni”).

Distanza: 28 km; pernottamento a Arzúa; colazione e cena inclusa.

 

5° giorno

4° tappa  Arzúa- Amenal

L'emozione continua a crescere poiché siete sempre più vicino a Santiago de Compostela. Attraversate boschi, piccoli villaggi e le molteplici costruzioni medioevali. In nessuna delle frazioni che oltrepassate ci sono cartelli che ne indicano il nome, ma per sapere dove siete potete guardare i miliari che segnano il Cammino. Appena arrivate ad O Pino attira l’attenzione il curioso effetto visivo tra i fitti miscugli di piante nei boschi e pini ed abeti piantati in file perfettamente simmetriche. Il cammino oggi scorre per angoli d’intensa bellezza naturale, per raggiungere l'altura e la famosa Capilla de Santa Irene, poi la cittadina di O Pedrouz  e finire la tappa nel villaggio di Amenal. Cena e riposa, poiché domani il cammino giunge all'apice della bellezza eterea e della spiritualità più intima: Santiago de Compostela

Distanza: 23 km; pernottamento ad Amenal; colazione e cena inclusa

 

6° giorno 

5° tappa da Amenal a Santiago de Compostela

L'emozione è sempre più forte. Il cammino di oggi è intenzionalmente più breve proprio per consentirvi di arrivare entro le 12:00, poiché se volete partecipare, c'è la "Messa del Pellegrino". Prima di arrivare a Santiago raggiungete una serie di luoghi “storici” del Cammino, tra cui Lavacolla ed il Monte do Gozo, dove c'è un monumento sulla sua cima ai pellegrini e da dove vedete le guglie della Cattedrale. Entrate in città dal quartiere di San Lázaro, raggiungete le mura del centro storico, attraversate Praza Cervantes e siete arrivato in Piazza dell’Obradoiro: di fronte a voi si mostra in tutta la sua bellezza architettonica e in tutta la sua forza spirituale la Cattedrale di Santiago. La Cattedrale fu costruita nell'anno 813 ( secondo altre versioni, 820 o 830) dopo che furono scoperte le reliquie dell'Apostolo sotto la boscaglia del Monte Libredón. Le trovò un eremita che vide lì segni celestiali. L’odierna cattedrale romanica è il quarto edificio sacro sopra l'antico sepolcro. In questo tempio della spiritualità i pellegrini pregano, visitano le reliquie di San Giacomo, il Museo e gli scavi archeologici, salgono sui tetti per ammirare il panorama, partecipano nell' invocazione all' Apostolo e vedano, solo in alcuni periodi, il sorprendente percorso pendolare di fronte all'altare maggiore del Botafumeiro. Qui ricevete anche la Compostela che attesta l'avvenuto cammino a piedi fino al Santuario. Dopo l’arrivo alla Cattedrale e l’eventuale partecipazione alla messa del pellegrino, si va in albergo, che si trova nelle vicinanze. Resto della giornata libero; l’accompagnatore sarà a disposizione di chi lo desidera per andare all’ufficio del pellegrino a ritirare la meritata Compostela

Distanza: 16 km; pernottamento a Santiago; colazione e cena inclusa

 

7° giorno

Santiago de Compostela -Muxía- Capo Finisterre

Dopo colazione ci sarà una visita guidata a Santiago de Compostela, una città nata da un bosco sacro della "Fine del Mondo" e dallo straordinario patrimonio architettonico e culturale, tanto che nel 1985 è stata dichiarata dall’Unesco Patrimonio Culturale dell’Umanità. Il pomeriggio il tour continua con un'escursione guidata in autobus a Muxía, la fin del camino, col famoso santuario sulla scogliera, La Chiesa di A Barca, che commemora la barca di pietra sulla quale si tramanda che la Vergine Maria sia giunta in Spagna per incoraggiare Santiago nei suoi sforzi missionari. Nel pomeriggio, partenza per l’escursione sulla costa ed arriviamo a Capo Finisterre, col magico promontorio sul quale i pellegrini si raccolgono per ammirare il tramonto del sole sull’Oceano Atlantico dal punto più occidentale della Spagna. Numerose rocce di questo promontorio sono associate a leggende religiose. La cena è a base di pesce, dopodiché rientriamo a Santiago a tarda sera. 

Pernottamento a Santiago: colazione e cena

 

8° giorno

Giorno 8 Fine del tour

Dopo colazione salutate i vs. compagni di viaggio ed il tour purtroppo è terminato

 

 

 

 

 

Il viaggio comprende:

  • Gli 7 pernottamenti in alberghi o pension con bagni privati.

  • colazione e 7 cene (l'ultima sera a base di pesce)

  • trasporto bagagli da albergo ad albergo

  • informazioni sul tour

  • accompagnatore / guida in Italiano 

  • visita guidata a Santiago (mezza giornata)

  • Trasferimento dall’aeroporto di Santiago de Compostela a Sarria (Nota: per chi dovesse arrivare al punto di raduno oltre l’orario indicato, sarà organizzato un trasferimento privato con relativo supplemento di prezzo)

  • escursione a Muxia e Capo Finisterre

  • “Kit del pellegrino” con credenziale della Cattedrale di Santiago e guida al percorso

 

Il viaggio non comprende:

  • pranzi 

  • il viaggio per arrivare a Santiago e per ritornare in Italia

  • gli ingressi

  • gli extra in genere di carattere personale

  • assicurazione medica/bagagli/annullamento (ca. 5,5 % dal prezzo)

  • tutto quanto non specificato sotto la voce 'il viaggio comprende'

 

Partenze 2017

23/04; 30/04; 17/05; 24/05; 11/06; 18/06; 30/07; 06/08; 20/08; 08/09; 15/09

Livello 3

Per camminatori con esperienza. I percorsi si svolgono su sentieri, stradine di montagna o di campagna. Tappe di media lunghezza, si percorre un massimo di 28 Km al giorno con dislivelli contenuti.

Clima

In Galizia : clima oceanico. Mite ed umido.

Prezzi p.p. 2017

In camera doppia con colazione     € 660 / CHF 713

In camera singola      € 810 / CHF 875

sconto 'Comitiva' 30,00 Euro a persona con min. 4 persone sulla stessa pratica

 

 

 

Vedi anche:

 

 

 

Contattateci se desiderate ulteriori informazioni sui viaggi !