logo ecologico Tours per le tue vacanze in bici ed a piedi

 

 

CAMMINARE SULLA VIA SPLUGA (SPLÜGEN): DALLA SVIZZERA ALL' ITALIA

Un viaggio a piedi di 7 giorni / 6 notti

 

 

 

La Via Spluga è un' antica via commerciale nelle Alpi centrali, che da secoli unisce le località di Coira e Thusis in Svizzera con la città di Chiavenna in Italia. Questo bellissimo percorso si snoda attraverso il tipico paesaggio alpino con verdi pascoli, ruscelli gorgoglianti, cascate selvagge e montagne che si specchiano nelle acque limpide dei laghi. Il Passo dello Spluga (2115m) ha svolto un ruolo centrale nel commercio e la comunicazione tra le Alpi svizzere e italiane ed è stato anche il percorso più breve tra la Germania meridionale (Monaco di Baviera) e Nord Italia (Milano). Fin dai tempi dei romani c'è stato uno scambio di merci, persone ed idee tra i due paesi. Camminate su vecchie mulattiere e sentieri con sempre splendide viste sulle montagne circostanti. Il viaggio comincia in Svizzera nel paese di Thusis, dopodiché camminate a Zillis, Andeer e Spluga. Poi comincia la salita su sentieri rocciosi fino al Passo dello Spluga a 2115m. Qui entrate in Italia e comincia la discesa lungo il lago di Montespluga e raggiungete Isola. L'ultimo tratto passa per la gola del Cardinello a Chiavenna.

 

 

 

 

 

 

Programma

 

1° giorno

Arrivo a Thusis (CH)

Benvenuti al vostro *** hotel a Thusis. All’arrivo, vi verrà consegnato un kit informazioni (uno per camera) contenente anche i voucher per gli ingressi ai vari punti di interesse che incontrerete durante il percorso e un pass per i parcheggi. Thusis (720 m; capoluogo del distretto di Hinterrein, nel Cantone dei Grigioni) è situata all'uscita settentrionale della gola della Viamala, alla confluenza della Nolla con il Reno Posteriore. Come Chiavenna, Thusis è la porta di accesso verso alcuni importanti passi alpini: principalmente il San Bernardino e lo Spluga.

 

2° giorno 

Thusis - Andeer (CH).

L’itinerario di oggi vi condurrà ad Andeer, passando per l’impressionante Gola della Viamala. Potrete visitare la chiesa e il museo di Zillis e avrete tempo per rilassarvi nello stabilimento termale di Andeer. Il villaggio di Andeer (982 M s.l.m.) si sviluppò soprattutto dopo il miglioramento delle condizioni della strada della Viamala nel 1473, che era molto importante per lo scambio di merci dalla Germania verso l’Italia. Per la presenza di acque termali, divenne un importante centro turistico. Nel 1982, venne aperto uno stabilimento termale (con acque a 34°). Vi è una piscina interna, una piscina esterna e una zona termale con reparto terapeutico.  

Thusis – Verlorenes Loch – Zillis – Andeer: dislivello +1100m – 720m; distanza15,5 km; tempo di percorrenza circa 5-6 ore

Oppure  

Thusis/ Sils – Traversina – Zillis – Andeer: dislivello: +1240m – 880m; distanza 18 km; tempo di percorrenza circa 6-7 ore

 

3° giorno 

 

Andeer – Spluga (CH).

Anche oggi, vedute meravigliose delle montagne circostanti vi accompagneranno durante tutto il vostro cammino. La principale attrazione della giornata è la Gola della Roffla, modellata, come la Viamala, dal fiume Hinterrein nel corso di milioni di anni, scavando due gole profonde nella roccia. La Gola della Roffla (Rofflaschlucht) si trova fra Sufers e Andeer ed è estremamente interessante, anche se meno impressionante della Viamala.  Christian Pitschen-Melchior, il proprietario di una locanda, iniziò a scavare un percorso nella roccia, fino a raggiungere le cascate, nel cuore della gola. Lavorò intensamente per 6 lunghi inverni ma, alla fine, la Gola della Roffla divenne accessibile e sempre più visitatori iniziarono a giungervi da ogni parte.  

Il vostro pernottamento è nel paesino di Spluga (1457 m), che ha avuto un ruolo fondamentale nell’itinerario della Via Spluga: il passo e l’intero percorso hanno preso il nome di questo paese. Originariamente era abitato da coloni romanci; poi, alla fine del 13esimo secolo, arrivò la famiglia Walser e portò il tipico stile architettonico che ancora oggi è visibile in gran parte del villaggio. Dalla seconda metà del 20esimo secolo, divenne un’importante destinazione turistica, specialmente per sport invernali, soprattutto dopo la costruzione del tunnel del San Bernardino (1967). A Spluga c’è anche il museo etnografico Rheinwald (Heimatmuseum Rheinwald), che racchiude la storia del traffico e del transito delle merci e delle persone attraverso i passi alpini della Spluga e del San Bernardino.

Dislivello: + 530m/-170m; distanza14,5 km; tempo di percorrenza circa 5-6 ore

 

4° giorno 

 

Spluga – Isola (IT). 

Oggi inizia la salita verso il Passo dello Spluga. Poi si scende e si raggiunge Montespluga (1908 m), situata appena sotto il Passo dello Spluga, a monte dell’omonimo lago artificiale (il più grande della valle, formato nel 1931, alla fine della costruzione della diga). Il piccolo centro conserva ancora la sua antica struttura, con casette in fila lungo la strada principale che conduce al passo e la piccola chiesetta dedicata a San Francesco. L’itinerario di oggi termina a Isola che, come Montespluga, fa parte del comune di Madesimo (l’unico nella valle che non viene toccato dal percorso della Via Spluga). Isola (1268 m) è situata a monte dell’omonimo lago artificiale. In passato, ebbe un ruolo fondamentale lungo la via Spluga, perché è situata dove inizia la gola del Cardinello, un punto strategico sull’antico percorso che attraversava il passo della Spluga.  

Dislivello: + 700m/-900m; distanza 17 km; tempo di percorrenza circa 6 ore

 

5° giorno 

 

Isola – Chiavenna (IT).

Oggi si scende a  Chiavenna. Una bellissima sosta consigliata lungo il percorso è al MUVIS, il museo della Via Spluga a Campodolcino. La città di Chiavenna è situata nel cuore della Valchiavenna: chiamata Clavenna dai Romani, è stato un luogo di transito strategico verso il Nord Europa fin dai tempi dell’Imperatore Augusto. Nel centro storico di Chiavenna, ci sono due chiese che vale la pena visitare: la chiesa di San Bartolomeo e la chiesa di Santa Maria . La piazza Rodolfo Pestalozzi è molto bella, l’antica Cantón, il salotto buono della città di Chiavenna.

Dislivello: + 160m/-1080m; distanza18 km; tempo di percorrenza circa 6-6½  ore

 

6° giorno 

 

Chiavenna

Oggi avete un giorno libero a disposizione da trascorrere a Chiavenna. Potete visitare i monumenti nel centro storico della città e il mulino della Bottonera. Inoltre Palazzo Vertemate Franchi (1,5 km da Chiavenna): il palazzo è raggiungibile anche a piedi, lungo la pista ciclo pedonale che da Chiavenna porta alle cascate di Borgonuovo. E' una bellissima passeggiata, adatta a tutti. Chiavenna - Palazzo V. (circa 20 minuti a piedi). Dal palazzo si può riprendere la ciclabile e raggiungere il monumento naturale delle cascate dell' Acquafraggia (altri 15 minuti a piedi). Da qui parte una bellissima mulattiera che porta al villaggio SAVOGNO (un'ora circa di cammino dalle cascate). E’ un luogo incantevole, ricco di fascino. In alternativa potete fare un bellissimo giro ad anello nel parco nazionale delle Parco Nazionale delle Marmitte dei Giganti.  

 

7° giorno  

Partenza dopo colazione

 

 

 

 

 

 

Incluso nel viaggio:

  • 6 pernottamenti con colazione in *** alberghi  Cat. A oppure B

  • 4 pranzi al sacco

  • 6 cene quando avete prenotato per la mezza pensione

  • Trasporto bagagli da albergo ad albergo (1 bagaglio, massimo 15 kg)

  • 1 mappa da trekking

  • tracce per gps

  • 1 ingresso alla Gola della Roffla

  • 1 ingresso alla Gola della Viamala 

  • 1 ingresso alla chiesa di San Martino e al museo regionale di Zillis

  • 1 ingresso ai bagni termali di Andeer (mass. 2 ore)

  • 1 ingresso al Museo della Via Spluga a Campodolcino

  • 1 ingresso al mulino di Bottonera a Chiavenna

  • 1 ingresso al Palazzo Vertemate Franchi a Piuro

  • informazioni sul tour

 

Periodo

ogni giorno dal 10 giugno al 22 ottobre 2017

Livello 3

medio-difficile; il tour è solo adatto a camminatori esperti. Richiede esperienza di base su percorsi in alta montagna; è caratterizzato da alcuni tratti stretti e difficili e da un notevole dislivello. Non adatto a bambini sotto i 12 anni. Distanze giornaliere fra i 14,5 e i 20 km. I sentieri sono ben segnalate. Totale km: 68 km.  

Prezzo p.p. 2017

Alberghi Categoria B

In una camera matrimoniale 575 / CHF 621

In una camera singola  € 730 / CHF 788

Alberghi Categoria A
In una camera matrimoniale 690 / CHF 745

In una camera singola  € 860 / CHF 928

supplemento mezza pensione (6 cene)    € 155 / CHF 168

Cani € 12 / CHF 13 a notte
Extra pranzo al sacco € 12 / CHF 13

Partecipanti

Da 1 persona