logo ecologico Tours per le tue vacanze in bici ed a piedi

 

 

SARDEGNA

Camminare nella splendida Penisola del Sinis

  

Questo tour a piedi vi porta in Sardegna nella splendida Penisola del Sinis, dove il fascino e la varietà dei paesaggi vi immergono in un ambiente ricco di particolarità naturalistiche e antropiche che si fondono con molteplici testimonianze storiche e culturali.

Protagonista indiscusso è l’ambiente: da quello di roccia e boschi che scoprite nella prima parte del tour seguendo itinerari lungo il massiccio montuoso del Montiferru, a quello dell'entroterra che attraversate durante il viaggio dove verdi pascoli, campi dorati, vigneti e uliveti modellano paesaggi dalle molteplici tonalità, fino a quelli delle acque che ammirate estasiati, dove fonti limpide e potabili (come le sette fontane di Santu Lussurgiu) si alternano a stagni con stormi di aironi e fenicotteri rosa (come a Is Benas). Infine incontrate il mare cristallino che accarezza bianche scogliere calcaree e spiagge di granelli di quarzo bianco di Is Aruttas e Mari Ermi e delle calette limitrofe con sabbia che sembra formata da bianchissimi chicchi di riso.

Ma il Sinis affascina da sempre anche grazie alla presenza di importanti siti storico-archeologici, come l'antica città fenicia-romana di Tharros, e di luoghi che ancora oggi raccontano tradizioni e usanze tipiche, come i borghi di San Salvatore Sinis e Cabras e la particolare Corsa degli Scalzi. La Penisola del Sinis saprà anche sorprendervi con i suoi prodotti tipici, come i formaggi, tra cui spicca per millenaria bontà il Pecorino Sardo, i ravioli, gli gnocchi e le zuppe, tra cui i “Sos Pizzottos” e l' “Abbacasu“, il maialetto arrosto, la Bottarga e per finire in dolcezza le “Sebadas”. In questo tour vi farà scoprire a piedi una Sardegna autentica e straordinaria.

 

 

 

 

 

Programma

 

1° giorno

Arrivo individuale a Santu Lussurgiu

Oggi arrivate a Santu Lussurgiu, un centro montano situato alle pendici sud orientali della catena montuosa del Montiferru, e in hotel un nostro referente vi consegna l'itinerario del viaggio e materiale informativo. Se non siete troppo stanchi vi consigliamo di visitare questo suggestivo borgo, immerso in un paesaggio di rocce e boschi, le cui case in pietra presentano la tipica struttura a torre e le strade, ripide e tortuose, conservano ancora l’acciottolato.

 

2° giorno

Santu Lussurgiu – Giro ad anello alla fonte di San Leonardo (12 km/4 ore)

L'itinerario di oggi vi porta nel particolare circondario di Santu Lussurgiu, che, tra boschi di lecci e castagni, sa coniugare l’asprezza della montagna con una vegetazione rigogliosa e inaspettatamente variegata. Ma questa zona è anche ricca di sorgenti d'acqua e famosa per le Siete Fuentes di San Leonardo, le sette fontane da cui sgorga un’ottima acqua limpida e potabile, che viene anche imbottigliata. Dopo una visita alle fonti, alla chiesa di San Leonardo, ai vicini Muristenes, delle piccole costruzioni che si chiudono intorno ad un cortile alberato, e al borgo omonimo fondato intorno al 1100, ritornate verso Santu Lussurgiu, dove una piccola deviazione vi permetterà di godere della vista panoramica sopra il paese.

 

3° giorno

Santu Lussurgiu – Santa Caterina di Pittinuri / S'Archittu (24 km/7 ore)

Oggi lasciate Santu Lussurgiu ed avete una breve transfer alla Montagna di Montiferru. Seguendo un percorso dai molteplici ambienti e dalle molteplici tonalità, dalla roccia e i fitti boschi, scendete giù verso i verdi pascoli e i campi dorati delle campagne, ammirando le argentee foglie degli ulivi, fino a raggiungere il mare. Il fine tappa è la borgata marinara di Santa Caterina di Pittinuri coronata da alte pareti di candida roccia calcarea ricca di grotte e anfratti. La località è famosa per la presenza di un costone di roccia bianca a picco sul mare (in sardo" 'Sa rocca de cagaràgas ") e per una particolare insenatura che ricorda i fiordi e chiamata" 'Su riu de sa ide ".

 

4° giorno 

Santa Caterina di Pittinuri /S'Archittu – Putzu Idu (17km/5 ore)

Stamattina vi consigliamo di camminare a piedi nel tratto costiero meridionale della regione del Montiferru, in un paesaggio rado e calcareo, articolato in promontori e cale e chiamato spesso lunare per i suoi riflessi. In questo tratto raggiungete il monumento naturale di S’Archittu, immagine simbolo nella zona, che è un'alta scogliera costituita da un arco (archittu) roccioso sul mare. Dopo colazione avete un transfer privato fino a Is Benas, circondati da una natura ancora intatta fra stagni e stormi di fenicotteri rosa. Continuate a camminare tra mare e roccia fino alla spiaggia di Su Pallosu, dalla sabbia chiara con sfumature grigiastre, il cui panorama, aperto sulla Punta di Santa Caterina di Pittinuri, con la torre spagnola di avvistamento, è molto bello e suggestivo. Il fine tappa è Putzu Idu, una piccola località sulla costa dalla spiaggia bianca finissima da cui godere di un incantevole tramonto sul mare.

 

5° giorno

Putzu Idu – San Salvatore Sinis (20 km/6 ore)

Oggi camminate lungo le bianche scogliere calcaree di "Su Tingiosu", a picco sul mare, che fungono da naturale belvedere verso l'antistante Isola di Mal di Ventre e le cui nicchie e fessurazioni sono un perfetto riparo per diverse specie di pesci e uccelli, creando un habitat tra i più significativi della zona. Accompagnati da panorami mozzafiato, le scogliere degradano per arrivare all' incantevole spiaggia di Is Arutas composta da piccoli granelli di quarzo tondeggianti dalle sfumature che vanno dal rosa, al verde chiaro, al bianco, poi alle calette vicino con sabbia formata da bianchissimi chicchi di riso e a Mari Ermi, una spiaggia racchiusa tra alte dune tra il mare azzurro e la sabbia bianca alternata all'ocra dorato.

Con gli occhi colmi da tanta bellezza lasciate la costa per l'entroterra e raggiungete, attraverso frutteti e campi di grano, il villaggio di San Salvatore Sinis, borgata di origine medievale che per le sue caratteristiche architettoniche ricorda i paesaggi del Messico.

 

6° giorno

Giro ad anello di Tharros (17 km/4,5h)

Oggi un percorso nell'entroterra che passa per i campi e lungo lo stagno di San Giovanni, dalle acque limpide e dalla ricca avifauna, vi porta a San Giovanni di Sinis, dove merita una visita la particolare chiesa paleocristiana omonima, costruita a metà del VI secolo su un'area anticamente adibita a necropoli punica e poi cristiana. Visitate anche le rovine di Tharros, centro abitato già prima dell'ottavo secolo avanti Cristo e in seguito fiorente cittadina fenicia, poi cartaginese e infine romana. Oggi tra ciò che potete ammirare ci sono un tofet (o tophet), ovvero un santuario fenicio-punico a cielo aperto, e le terme, le fondamenta del tempio e una parte dell'area con case e botteghe artigiane risalenti al periodo della dominazione romana. Infine proseguendo a piedi passate davanti alla torre e alla necropoli fenicia, e gli splendidi panorami lungo la costa, tra mare azzurro e macchia mediterranea, vi accompagnano al promontorio di Capo San Marco.

 

7° giorno

San Salvatore Sinis – Cabras (10km/3h)

Oggi lasciate San Salvatore Sinis per raggiungere il paese di Cabras, sulla sponda opposta dello stagno.

Il vostro itinerario ricorda quello della Corsa degli Scalzi, una tradizionale e avvincente processione fatta di corsa dai fedeli, che trasportano da Cabras alla borgata di San Salvatore di Sinis e poi viceversa a piedi nudi il simulacro di San Salvatore (primo weekend di settembre). Voi camminate nell'entroterra, tra fertili terreni e ampi bacini lacustri, come lo Stagno di Cabras, famoso per i muggini, ma soprattutto per la pregiata Bottarga (definita il “caviale del Mediterraneo”) ottenuta dalle loro uova, che si accompagna per esaltarne il sapore alla “Vernaccia di Oristano” D.O.C., prodotta nei vitigni ad alberello tipici di questa zona.

Se siete appassionati di birdwatching potete camminare nel parco comunale di Pauli ‘e Sali, altrimenti potete visitare Cabras, un piccolo borgo nato in epoca romana come stazione di posta (Villas de Capras) e poi divenuto castello nel Medioevo.

 

8° giorno

Partenza

Prima colazione in hotel e fine servizi

 

 

 

 

Il viaggio  comprende:

  • 7 pernottamenti in Hotel *** / **** con bagno privato

  • colazione

  • briefing (solo per partenze il sabato) / telefonata

  • Transfer inizio 2°,3° e 4° giorno

  • Assistenza telefonica 24 su 24 h  

  • Trasporto bagagli

  • Descrizioni e mappe

  • informazioni sul tour

 

Il viaggio non comprende:

  • Transfer aeroporto/hotel/aeroporto;

  • Il volo di andata e ritorno;  

  • tassa di soggiorno (ca. 10,00€)

  • Spese supplementari in hotel (frigo bar, pasti e bevande extra…);

  • tutto quanto non specificato sotto la voce "l'offerta comprende"  

 

 

Periodo 

Ogni sabato da 01/03 al 24/06 e dal 02/09 al 28/10. E possibile cominciare un altro giorno della settimana pagando un supplemento. Dal 25/06 al 01/09 solo su richiesta

Livello 3

Moderato /difficile terreno collinare con distanze giornaliere tra 12 - 22 km, per camminatori di qualche esperienza. Camminare su stradine di campagna e sentieri. Chilometri totali :100 km – ca. 30 ore 

Partecipanti

min. 1  persona

Prezzi p.p. 2017

In camera doppia   € 690 / CHF 745

supplemento camera singola   € 150 / CHF 162

supplemento viaggiando da solo  € 250 / CHF 270

supplemento mezza pensione   € 190 / CHF 205

Supplemento alta stagione 26/06-02/09   € 150 / CHF 162

supplemento non cominciando il sabato   € 50 / CHF 54