logo ecologico Tours per le tue vacanze in bici ed a piedi

 

 

 

UN PARADISO NASCOSTO FRA BOLOGNA E FIRENZE

Un viaggio a piedi di 7 giorni

 

  Il viaggio comincia a Lizzano di Belvedere, una piccola oasi montana al confine fra l’Emilia Romagna e la Toscana, all'interno del Parco Regionale del Corno alle Scale. In questa area protetta di circa 5000 i sentieri CAI, ben segnalati, attraversano vallate solitarie ricche di castagni, querce, faggi, aceri fino a raggiungere le vette del comprensorio appenninico con la punta del Corno alle Scale a circa 2.000 metri. Passate piccoli paesi che emergono dal bosco, santuari e cascate disposti a ventaglio ai piedi delle montagne. Camminando lungo i sentieri di crinale è facile ascoltare il grido fischiante della marmotta o incontrare nei boschi il capriolo o il daino. È una terra ideale per una vacanza a passo lento ! In questa parte dell’Appennino incontrate un ospitalità unica, potete riscoprire ritmi di vita più umani, odori e sapori naturali, gustare bevande biologiche, spuntini genuini e piatti tradizionali. Ottimi sono i vini  insieme ai formaggi freschi e stagionati dei caseifici locali, in piena zona di produzione del Parmigiano Reggiano. E a pochi chilometri da qui, in provincia di Modena, è zona di produzione dell’aceto tradizionale balsamico e del prosciutto

 

 

 

programma

1° giorno

Arrivo individuale a Lizzano di Belvedere

La famiglia Gasparini vi accoglierà nel tipico albergo montano in una storica struttura nel centro del paese. Stanze comode e accoglienti in un’atmosfera rilassante. Nel giardino privato potete abbronzarvi e riposarvi con un buon libro e godervi il panorama di boschi rinfrescanti. Qui comincerà anche il vostro percorso eno-gastronomico. Ogni albergo vi farà infatti gustare menù diversi con i migliori piatti della tradizione emiliana e montanara. Cena e pernottamento a Lizzano in B.

 

2° giorno

Percorso ad anello: Il Monte Belvedere e la Linea Gotica

Il facile percorso odierno comincia con un breve transfer fino a Raspadore. Il sentiero porta fino alla cima del Monte Belvedere (mt. 1138) dove si gode una vista a 360° sul versante modenese e bolognese. Qui sono ancora visibili i resti di un castello medievale fatto costruire nel 1287 dal Comune di Bologna a difesa dei confini. Il percorso segue anche il “Sentiero della Libertà” che ricorda l’eroismo e il sacrificio di quanti hanno combattuto durante la Seconda Guerra Mondiale per la conquista della Linea Gotica. Rientro a piedi a Lizzano in B. Cena e pernottamento

Punto partenza: m 598 punto più alto m 1138; Lunghezza: 13 Km; Durata ca. 4h30 

 

3° giorno

Da Lizzano a Pianaccio  

Il percorso parte da Lizzano e attraverso boschi di querce e faggi passa per vecchi mulini ad acqua e arriva a splendide borgate, passando dal Santuario della Madonna del Faggio, la cui devozione risale alla metà del XVII sec. Si raggiunge poi il paese medievale di Monteacuto con vista magnifica sulla parete orientale del Corno alla Scale per poi raggiungere Pianaccio, paese natale del giornalista Enzo Biagi che è oggi sepolto nel cimitero locale. Qui soggiornerete alla locanda Alpina,immersa nei boschi di castagno e gestita da oltre un secolo dalla famiglia Gentilini, oggi alla terza generazione, che vi accoglierà nel clima autenticamente familiare, forte di una cucina tradizionale da veri intenditori. Cena e Pernottamento a Pianaccio

Punto partenza: m 665 punto più alto m 913; Lunghezza: 12 km; Durata: 4h15

 

4° giorno

Giro ad Anello Pianaccio – Il Passo del Cancellino 

Il percorso odierno inizia con una breve transfer a Segavecchia da dove parte il sentiero che sale fino a Passo del Lupo con belle vedute sulla valle del torrente Causso e le cime circostanti. Procedendo fra macchie di faggi, radure e prati montani  si raggiunge il Rifugio Porta Franca, in territorio toscano: Si risale sul crinale e in leggera salita si aggira il Poggio delle Ignude (m. 1651) per poi scendere al Passo del Cancellino e godere della vista sulla Valle del Silla, Il Corno alle Scale e La Nuda. Il sentiero porta di nuovo a Segavecchia dove dopo 2 km si raggiunge Pianaccio. Cena e Pernottamento alla Locanda Alpina

Punto partenza: m 1000 punto più alto m 1651; Lunghezza: 16 km; Durata: 6 ore

 

5° giorno

Da Pianaccio a Vidiciatico

Il sentiero di partenza può essere il 115, appena fuori dalla porta della Locanda (non consigliabile dopo forti piogge o con pioggia) oppure dal Rifugio di Segavecchia. In entrambi i casi si raggiunge un crocevia di sentieri chiamato Sboccata dei Bagnadori e sono possibili due opzioni, una più corta che porta direttamente alla Croce dei Colli (m. 1234)  poi a Cà Lenzi e infine a Vidiciatico oppure una più lunga che sale anche sulla cima del Monte Grande (m. 1531) da dove si gode una bella vista sul Parco ed è un posto ideale per il gustare il proprio picnic lunch. A Vidiciatico presso l’Hotel Montegrande, in centro paese, godrete  dell’ ospitalità cortese e affabile della famiglia Bartolomei, e gusterete l’ottima cucina a base di piatti regionali. Cena e Pernottamento

Punto partenza: m 761 punto più alto m 1531; Lunghezza: 12-15 km; Durata: 4h30-5h30 

 

6° giorno

Giro ad anello Vidiciatico  - La Nuda

E’ prevista una transfer fino al Laghetto del Cavone (m. 1435), da cui parte un sentiero che si inerpica lungo la Valle del Rio Piano le cui acque sgorgano da una sorgente alla base del circolo del Cavone, ampia conca di origine glaciale che poi si apre, all’improvviso, in tutta la sua bellezza. Nei pressi delle sorgenti del Rio Piano si prende il sentiero che devia a sinistra verso il passo del Vallone e arriva fino alla vetta del monte La Nuda (m. 1828)  da cui si gode un panorama mozzafiato. Scendendo lungo la Via dei Signori si raggiunge Pian d’Ivo e poi la Sboccata dei Bagnadori. Qui si può scegliere di prendere il sentiero del giorno precedente per Croce dei Colli, Cà Lenzi e infine Vidiciatico, oppure lungo il 127 raggiungere Budiara e dopo ca 2km di strada asfaltata, ma non trafficata, il paese di Vidiciatico. Cena e Pernottamento

Punto partenza: m 810 punto più alto m 1828; Lunghezza: 12-14 km; Durata: 4h50-5h25 

 

7° giorno

Partenza dopo colazione

 

 

 

Il viaggio comprende:  

  • pernottamento in *** stelle alberghi ed una locanda* con colazione  

  • 6 cene

  • 5 pranzi al sacco

  • Trasporto bagagli  

  • descrizioni e mappe

  • transfers nominato nel programma

  • assistenza

   

Periodo

dal 1 maggio al 15 luglio e da 20 agosto a 15 ottobre

Livello 3

Camminare in un paesaggio montuoso con itinerari ben marcati di 4 a 7 ore La differenza in altitudine massima è + 950 m / - 1050 m. Qualche itinerario può essere abbreviato. Per camminatori con qualche esperienza e buoni condizioni fisiche.  

Prezzo p.p. 2016

in matrimoniale € 470 / CHF 502

In camera singola   € 510 / CHF 556   

Supplemento alta stagione (luglio - agosto)  € 50 / CHF 55

Transfer da e per la stazione di Porretta Terme (1-4 pax; da pagare in loco)  € 30 / CHF 33

Parcheggio (1 settimana; da pagare in loco)  € 36 / CHF 40